Viaggiare a colori #Favignana

Carissimi lettori, come va?

Oggi vi racconto del mio ultimo viaggio: Favignana, una delle isole Egadi…

Dopo un po’ di mesi di impegni e lavoro,  Domenica scorsa sono stata a Favignana (TP) insieme ai miei amici.

Una mini vacanza che però è riuscita a farmi ricaricare per bene le batterie 😉

Fortunatamente, dalla mia città (Marsala), riesco facilmente a raggiungere l’arcipelago delle Egadi (Favignana, Levanzo e Marettimo) mediante barca privata o con i traghetti dedicati.

 

 

Eccovi il mio “Diario di bordo”

Appuntamento al pontile alle ore 8:00 e via! “Destinazione paradiso (terrestre)”!

Da Marsala, si impiega meno di un’ora in barca per arrivare sulle coste Favignanesi, ma se si è in buona compagnia, il tempo vola.

Tra musica, risate e…se si è fortunati anche l’avvistamento di qualche grande pesce.

La prima tappa, per noi è quasi sempre Cala rossa (la mia preferita), un angolo dell’isola in cui il mare cristallino è  pieno di vita. Infatti, anche senza grande esperienza è possibile osservare tante varietà di pesci.

In tutta l’area protetta la pesca è SEVERAMENTE VIETATA, quindi…se vi venissero strani pensieri, ricordate che la Guardia Costiera ed i volontari delle Egadi, vigilano ogni giorno per far rispettare le regole ai bagnanti ed ai pescatori.

 

 

 

In base al vento è possibile  scegliere le calette più riparate per godere a pieno delle bellezze del mare. E noi questa volta abbiamo scelto di fare l’intero giro dell’isola…

Cala rotonda, il Preveto, la grotta dei sospiri, Lido burrone…sono solo alcuni dei posti più belli e caratteristici, ma in realtà qualsiasi angolo dell’isola offre mare limpido e panorama mozzafiato.

La nostra ultima tappa, è stata Cala azzurra, famosa per la presenza di una piccola spiaggia, ideale per un po’ di relax in riva.

Rientro a Marsala alle 19:00, esausti, ma felici di aver passato una giornata in compagnia tra risate, tuffi e lunghe nuotate.

Naturalmente io vi ho raccontato la MIA giornata a Favignana “via mare”; in realtà bisognerebbe parlare anche delle bellezze dell’entroterra. L’antico porto, l’ex tonnara, il castello e di tanti altri piccoli posti incantati che meritano di essere visti.

Che aggiungere…conosco ogni angolo dell’isola, ma ogni volta è sempre un’avventura!

Anche se si dispone di pochi giorni di ferie, anche se gli impegni sono tanti non rinunciate mai ad un viaggio! Anche se breve, anche se vicino…

 

” Viaggia per il mondo, riempi il tuo bagaglio di ricordi. Ogni ricordo sarà una storia che riempirà la tua vita di significato”

Cit. Guido Prussia

 

gambe, mare... Favignana (TP) un angolo di Paradiso

 

Azzurro e blu, i colori del mare… giallo caldo, come il sole che ci ha cotti a puntino e marrone come la nostra pelle al ritorno 🙂

Se vi va di leggere i racconti dei miei ultimi  viaggi  ecco il link.

Alla prossima avventura con #viaggiareacolori e  buona estate!

Vita Maria 

“Taobuk” l’evento culturale dell’estate siciliana.

Buongiorno amici ed amiche!

Oggi vi parlo di un interessantissimo evento che si svolgerà a Taormina dal 24 al 28 Giugno 2017: il Taormina International Book Festival: “Taobuk”.

Questo evento, giunto alla sua VII edizione, avrà come focus la letteratura, anche in relazione agli altri mass media: cinema, musica, teatro, giornalismo ed arti visive. 

Il fil rouge che legherà le varie forme di espressione creativa, quest’anno sarà il tema: “Padri & Figli”.

Cosa ci hanno lasciato in eredità i nostri genitori? E Cosa ci piacerebbe tramandare alle generazioni future? Una chiave di lettura che sono sicura ci farà riflettere molto, e ci inviterà alla ricerca delle nostre radici, e delle radici della nostra cultura.

Conoscere il passato per capire chi siamo, ed il futuro che ci attende”.

Come ogni anno, il programma prevede la presenza di nomi illustri nell’ambito letterario e numerosi ospiti appartenenti al mondo della musica e della televisione.

Tra i tanti ricordiamo: Christian De Sica, Inge Feltrinelli, Piero Pelù, Elsa Osorio, Carlo Cracco, Luciana Litizzetto, Giovanni Hoepli, Anna Maria Sciascia e tanti altri ancora!

La manifestazione, è ideata e diretta, da Antonella Ferrara, che inoltre condurrà le serate insieme al giornalista del TG1 – RAI Alessio Zucchini.

Giovane intraprendente, A. Ferrara, sette anni fa ha voluto fortemente un festival del libro in Sicilia, e ha fatto del suo progetto, una realtà che conta ogni anno migliaia di partecipanti.

Novità assoluta 2017, è il “TaoKids”!

Per la prima volta, il festival si rivolgerà anche ai più piccoli, con attività ludico-culturali, letture animate, incontri con autori e giochi didattici, che si svolgeranno il parallelo alla manifestazione principale. Con questo nuovo snodo, il festival diventa a tutti gli effetti un evento per l’intera famiglia.

Vi invito a leggere con cura il programma, perché vi sono così tante attività, mostre, eventi che annoiarsi sarà impossibile!

Dimenticavo inoltre, che tra i vari stand espositivi, troverete anche un “vecchio amico” di Scrivereacolori… 

Cliccando sui seguenti link, potrete trovare tutte le informazioni necessarie:

 

Sito: https://www.taobuk.it/

Programma dettagliato della manifestazione: https://www.taobuk.it/wp-content/uploads/2017/06/Taobuk_brochure_Programma2017-low.pdf

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1445480535545828/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/taobuklab17/

 

Un evento di informazione, dinamico e  divertente, che si svolgerà in una delle città più belle d’Italia.

Che aggiungere?

 

Questo weekend, vi aspetto tutti al “Taobuk”, dove potrete appagare mente ed occhi!

 

 

Vita Maria

Torta Moretta: il mio regalo per la festa della mamma!

Ciao cari amici di scrivere a colori.

Oggi è la festa della mamma, in questo giorno, non avendo ricevuto nessun regalo a parte il bigliettino della scuola con la poesia di Emma, ho deciso di preparami una torta.

Non sono mai stata un’amante dei dolci, ma da quando sono diventata celiaca, non so bene il perchè ne sono diventata dipendente!

Avete presente quando vi mettete a dieta, e da quel momento vi viene più fame, ecco a me è successo proprio quello.

Ecco la mia torta “Moretta”, per celiaci!

Ingredienti:

  • 4 uova;
  • 4 cucchiai di zucchero;
  • 3 cucchiai di farina;
  • 1 cucchiaio di cacao;
  • mezza bustina di lievito

Procedimento:

Con uno con un robot da cucina, montare le uova con lo zucchero fino a quando il composto sarà triplicato.

Incorporare delicatamente farina di riso e cacao ed il lievito. Io da celiaca, per il lievito ho usato quello di Pane Angeli, ottimo per i dolci.

Amalgamare bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

Versare l’impasto in una teglia, precedentemente imburrata.

Cuocere il dolce in forno caldo a 180°C per circa 35 minuti. A fine cottura,farla raffreddare.

Riscaldare la crema di nocciole, a bagno maria o nel microonde. Montare la panna.

Dividere la torta in due dischi. Sul primo disco uno strato di crema di nocciole e pareggiarlo con una spatola, unire la panna alla crema, ed infine ricomporre il dolce con il secondo disco. Cospargere la torta moretta con dello zucchero a velo.

Ed il dolce è pronto per essere servito…

Tanti auguri a tutte le Mamme!

Buon Appetito 

Da Enisla Meca

Consigli per vivere al meglio una gita in moto.

«Cosa indossare? Che devo fare? Come devo comportarmi?»

HELP!!!!

Queste erano le domande che affollavano la mia mente, il giorno in cui improvvisamente, si è deciso  di andare a fare una scampagnata in moto con amici.

Con l’arrivo della bella stagione, capita frequentemente di fare delle gite fuori porta, su due ruote con amici, mariti, fidanzati…e spesso, soprattutto se si è alle prime esperienze, si vivono queste splendide giornate con ansia. Come scrisse il saggista e poeta statunitense, H. P. Lovecraft: «la paura più antica e potente, è la paura dell’ignoto», e almeno io, prima di due anni fa, ignoravo tutto ciò che potesse riguardare questo argomento. Non ero MAI salita su una moto, e avrei pagato davvero tanto, per dei consigli ed uno scambio di opinioni sull’outfit giusto, su cosa aspettarmi e come comportarmi.

Oggi che sono diventata un’esperta (ihihihhihihi), ho deciso di scrivere un articolo, che dia delle dritte a chi si appresta a viaggiare su due ruote per la prima volta, sperando di poter essere di aiuto anche ad uno/a solo/a di voi.

Innanzitutto, chi siede dietro, deve fidarsi ciecamente del pilota, perché ci si affida completamente al suo buon senso. Per questo bisogna disturbarlo il meno possibile, ed evitare movimenti bruschi per paure o richiami.

Bisogna stare incollati al conducente, e seguirne i movimenti, perché la coppia in moto funziona solo se si fa il più possibile corpo unico!

NOTA BENE: attenzione al contatto in frenata, sgradevolissimo per chi guida e causa di antipaticissimi graffi sui caschi.

Le braccia devono essere morbide tenute lungo i fianchi di chi guida, meglio quando possibile, con le mani vicine al serbatoio; perché sarà proprio su questo (e non sulla schiena del pilota), che chi siede dietro si poggerà nelle forti franate.

Per quanto riguarda l’outfit:

  • Se ancora non si possiede l’abbigliamento adatto, si dovrà scegliere un completo comodo… giubbotto in pelle o tessuto anti vento, meglio se impermeabile; jeans, scarpe basse o con la zeppa, e l’immancabile sciarpa al collo.

  • Borsa con tracolla, o uno zainetto, che oltre ad essere il must della stagione primavera-estate 2017, è super comodo da trasportare.

  • È poi consigliabile, portare con sé un piccolo kit del “pronto intervento” con fazzolettini imbevuti, un piccolo profumo, spazzola e specchietto da borsa.

  • Un altro oggetto che in questo periodo mi sono accorta essere molto utile, è un power bank! sì… perché ormai si è sempre collegati, si scattano foto, registrano video, si usa spesso il navigatore e ahimè, i cellulari non sempre riescono ad accompagnarci per l’intera giornata. Proprio per questo motivo…il power bank sempre carico in borsa CI PIACE!

  • In fine, i guanti…in pelle, ecopelle, o tessuti stretch. Io li uso sempre, cercando così di proteggere il più possibile la pelle delle mani da sbalzi termici.

 

Poi beh…potete portarvi dietro tutto ciò che reputate utile. Il mio consiglio però, è quello di non riempire troppo la borsa, perché ricordate che una volta scesi dalla moto, dovrete portare il peso sulle spalle!

Makeup:

Consiglio una bb cream con protezione solare, ed un bel rossetto acceso. Evitare assolutamente blush, fondotinta e tutto ciò che potrebbe sporcare l’interno del casco.

Eccoci giunti alla cosa più critica…i capelli:

Il casco tende a schiacciarli, il vento li scombina, e l’odore della moto li impuzzolisce un bel po’!

Potrete legarli con una coda laterale bassa, o una treccia in modo da fermarli ed evitare la formazione di nodi, per l’odore…ecco spiegato il perché del profumo in borsa!

Grazie a questi piccoli accorgimenti potrete essere sereni in sella, godere del meraviglioso ambiente che vi circonda, e non stressare il pilota, mentre scorrono i km.

Spero vi sia piaciuto l’argomento… Che aspettate?

Tutti in moto nel weekend!

Vita Maria

Fai da te – Come rinnovare un vecchio Jeans con i prodotti MARBET!

Carissime amiche ed amici di Scrivere a colori, oggi vi mostrerò come ridare vita ed abbellire un vecchio jeans trasandato, utilizzando la maglina elastica “saldastrappi”, termoadesiva della MARBET.

 

Il Denim lo sappiamo…VA SEMPRE DI MODA! Ma proprio in questa Primavera- Estate 2017 lo abbiamo visto protagonista delle sfilate, un po’ in tutte le salse. Strappato, ricamato, con toppe, patch, impreziosito di perle…insomma per tutti i gusti!

Così mi è venuta l’idea di recuperare un vecchio jeans che non indossavo da anni, e ridargli nuova vita, nuovo valore, donargli un tocco di attualità e renderlo originale.

Tra la vasta linea di prodotti MARBET, ho scelto di coprire gli strappi (che erano diventati eccessivi), con la maglia elastica termo adesiva glitterata, nelle nuances dei colori più cool di stagione: rose gold e azzurro.

Il procedimento è stato semplice e veloce:

  • ho ritagliato ed applicato il saldastrappi sul jeans al rovescio (mi sono aiutata con delle spille per essere certa del risultato, ma non è necessario);
  • ho coperto la parte interessata con un panno, e pressato per 20-30 secondi con il ferro da stiro caldo, impostato sul programma “cotone”.

Et voilà!

Che ne pensate?! Vi è piaciuta l’idea? Secondo me sono diventati molto chic e non vedo l’ora di indossarli!

Attraverso questo questo link https://www.youtube.com/watch?v=UOpKReeTstw è possibile vedere il video che illustra il metodo esatto per una tenuta ottimale. 

Io che non sono molto abile con ago e filo, mi sono innamorata di questo prodotto e sicuramente reinventerò qualche altro capo di abbigliamento.  

Ho anche fatto felice nonna, che odiava quei jeans strappati, e mi sono divertita molto a scegliere l’accostamento più adatto tra vari colori e tessuti!

Se ve lo state chiedendo… potrete trovare questi prodotti nelle migliori mercerie oppure attraverso l’e-commerce.

Aspetto di vedere le vostre creazioni, e le riparazioni fatte usando i prodotti MARBET.

Buon  week-end!

Vita Maria

Non perdetevi l’evetno: #PisaValderaWorkshop

Carissimi lettori di Scrivere a colori, oggi per la rubrica “Weekend d’idee”, voglio parlarvi di un evento che ho scoperto un po’ per caso, ma che credo sia destinato a far parlare molto di sé!

Dal 10 al 13 Marzo, nella splendida città di Pisa, si terrà il primo workshop turistico internazionale Pisa Valdera.

La società “FreeWays del giovane Uberti Dejan, in collaborazione con l’associazione di promozione sociale “L’Ancora” – viaggiare disabili, ha ideato un progetto che ha lo scopo di far incontrare domanda sociale (Università, Circoli anziani, C.R.A.L. ecc) ed offerta turistica (Agenzie viaggi, Strutture Wellness, Ristorazione, Tour operator, blogger, giornalisti, ecc).

Il Workshop durerà ben quattro giorni. Si aprirà Venerdì 10 Marzo con una conferenza aperta al pubblico, a cui prenderanno parte tutti i buyer, presso l’ex monastero certosino, più propriamente, Certosa di Calci. Si parlerà soprattutto delle potenzialità turistiche della Valdera, ma anche del forte impatto del turismo sanitario, grazie all’intervento del Prof. F. Mosca, che illustrerà il suo lavoro con la Fondazione ARPA.

Nei giorni seguenti, gli oltre 50 buyer, provenienti da tutta Italia e da alcune nazioni europee, visiteranno luoghi meno conosciuti e visitati dai turisti.

Infine, Lunedì 13 Marzo, si terrà una vera e propria Borsa del Turismo, dove i buyer potranno incontrare l’offerta ricettiva locale, stringere accordi e studiare nuovi pacchetti da offrire ai propri clienti. Cliccando sul link sottostante potrete leggere qualche informazione in più sull’evento: https://www.facebook.com/events/384072785293288/

Io che ho avuto la possibilità di vivere a Pisa per un anno, e conosco la bellezza dei monumenti più famosi, non vedo l’ora di guardare le vostre foto e quelle degli organizzatori su Instagram, tramite l’hashtag ufficiale #PisaValderaWorkshop.  

Seguire sui social è una valida soluzione per chi, come me, ha il piacere di scoprire nuovi angoli di paesaggio e vivere l’anima del workshop anche a distanza. Per chi invece si troverà in Toscana…beh penso che partecipare sia una bellissima idea per trascorrere un weekend immersi tra natura e cultura.

Per maggiori informazioni scrivete a pisavalderaworkshop@gmail.com, oppure chiamate il numero: 3774413323.

Buon weekend!

Vita Maria

Chi fa da sé…fa per tre!

Buongiorno amiche ed amici,

Come saprete, mancano pochissimi giorni alla festa più attesa dai bambini (e non solo) il Carnevale!

A tal proposito volevo raccontarvi la mia ultima esperienza con il “Fai da te”.

Quest’anno andrò ad Acireale, in provincia di Catania, a vedere uno dei carnevali più rinomati ed antichi della Sicilia, e per l’occasione, con i miei amici, abbiamo deciso di travestirci con lo stesso tema.

Abbiamo scelto di riprodurre con del cartoncino i personaggi del famosissimo videogioco anni ’80 “Pac-Man”.
(Per chi non riconoscesse il nome… il videogioco in cui la pallina gialla deve scappare all’interno di un labirinto dai fantasmini e mangiare frutta).

Dopo aver scelto il tema… e non vi nascondo che forse è stata la parte più lunga, ma allo stesso tempo più divertente, ci siamo messi all’opera per la realizzazione:

  • Abbiamo recuperato delle grandi scatole di cartone;
  • comprato dei cartoncini colorati, colla, e nastrini neri;
  • ritagliato le sagome;
  • attaccato sul cartone rigido i cartoncini colorati;
  • creato delle bretelle comode per poter mettere i costumi sopra ai cappotti.

Oltre a trascorrere delle bellissime serate in armonia, è stata una grande soddisfazione vedere man man prendere forma le maschere.

In queste foto vi faccio vedere step by step, le fasi della realizzazione…per vedere il risultato finale, dovrete aspettare i prossimi giorni.

Perché non provate a costruire anche voi con la vostra famiglia e/o i vostri amici i costumi per il Carnevale?

Saranno velocissimi da fare, low cost, particolari… e non dimentichiamoci la soddisfazione di dire: <<li abbiamo costruiti noi!>>.

Se vi va, commentate mostrandoci le vostre creazioni e raccontandoci come trascorrerete il Carnevale 2017, e  non dimenticate di taggare le foto! (#scrivereacolori  #weekenddidee).
Poi, se avete il weekend libero… Acireale potrebbe essere anche la meta perfetta dove trascorrere due giorni di piacere per grandi e piccoli!

Oltre a vivere il più bel Carnevale di Sicilia, è possibile visitare l’Etna (il più grande vulcano attivo terrestre d’Europa) che innevato è uno spettacolo, e consente anche di praticare sport invernali.

Felice Carnevale!

 

Vita Maria

 

 

Nuova rubrica sul Blog: un Weekend d’idee! by Vita Maria!

Buongiorno amici ed amiche di Scrivere a colori!

Sono Vita Maria, e da oggi affiancherò Enisla in questa avventura, scrivendo ogni Giovedì sulla rubricaWeekend d’idee”.

L’intuizione di creare questo spazio, è nata un po’ per caso… Enisla cercava una collaboratrice per il suo blog e poiché sono una persona iperattiva, mi sono detta: <<Perché non provare?>>.

Non essendo una professionista, ho pensato a lungo sul tipo di articoli che avrei potuto scrivere e quali tematiche affrontare; poi, mi sono venuti in mente alcuni amici che mi chiamano: “la nostra personal pr”, perché ad ogni occasione, sono io la persona a cui tutti si rivolgono chiedendo: <<Cosa possiamo fare questa sera? Organizziamo un viaggio? Cosa proponi per il week-end?>>.

Così… poiché questo blog è stato creato da una mamma, e i contenuti sono sviluppati in ottica familiare, scriverò per lo più su attività che possono essere svolte in famiglia, e di mete per viaggi adatti anche ai più piccoli. Inoltre vi darò qualche consiglio sul come trovare tutti gli eventi che offre la vostra città, utilizzando al meglio le nuove tecnologie ed i social media.

Quindi… se avete esaurito le vostre idee, siete presi dal lavoro, dai problemi, e non avete il tempo e la voglia di cercare eventi, mete e attività per il vostro svago e quello della vostra famiglia, vi invito a leggere i miei articoli e chissà… magari i miei racconti potranno fungere da spunto per le vostre avventure!

Vita Maria