Trame Fastival: Festival dei libri sulle mafie!

 

La Mafia è una piaga sociale per il nostro paese, sono anni che lo stato cerca di combatterla. Ci sono svariate manifestazioni che mettono in primo piano la propria faccia, le proprie esperienze per non solo aiutare ma anche per sensibilizzare le persone così si fanno coraggio per denunciare.

La denuncia è l’unica arma che una persona può avere a disposizione per combattere la mafia.

Cari amici di scrivere Scrivere a Colori, oggi vi parlo di uno di questi eventi, il Trame Festival.

Vediamo nello specifico che cos’è questo evento.

Trame Fastival  è il primo evento culturale dedicato ai libri sulle mafie. Si afferma a livello nazionale e internazionale come importante appuntamento di discussione, analisi e confronto sui temi della  legalità  e del  diritto, in una terra complessa come la  Calabria. Nato nel 2011, si svolge ogni anno a Giugno nella città di Lamezia Terme. Qui scrittori, giornalisti, magistrati e studiosi, si incontrano nelle piazze della città per discutere e presentare  libri  dedicati al fenomeno delle mafie. Non solo un festival,  Trame  è una testimonianza etica di impegno, dove le storie dei protagonisti, gli approcci storici e scientifici al fenomeno, le contaminazione di generi e linguaggi danno vita ad un evento dal forte  valore culturale  per la  lotta alle mafie.

 

Un pò di Storia

Trame – Festival dei libri sulle mafie nasce nel 2011 da un’idea dell’allora assessore alla cultura, nonché presidente onorario della FAI, Tano Grasso insieme alla direzione del giornalista de “L’Espresso” Lirio Abbate. La prima edizione del Festival suscita un interesse che va oltre le aspettative. L’anno successivo, Trame.2 è ospite al Salone del Libro di Torino con “Trame di memoria”. Nel 2013 la direzione artistica del Festival passa al giornalista Gaetano Savatteri il quale prosegue il lavoro e apre il festival ai linguaggi del cinema, del teatro e dell’arte. Trame.3 è presentato a Palazzo Montecitorio e riconosciuto dal Presidente della Camera Laura Boldrini. A giugno 2014 si svolge Trame.4. Le mani sulla città, è il tema con cui il Festival si rivolge al suo pubblico, ispirandosi al celebre film di Francesco Rosi. Con quest’ultima edizione Trame si attesta in Calabria e nell’ambito della lotta alle mafie come appuntamento consolidato. Nell’autunno 2014 il Festival riceve prestigiosi riconoscimenti e avvia nuove e importanti collaborazioni.

 

Come si svolge l’evento

Gli incontri nelle piazze sono il cardine di Trame. Nei cinque giorni di festival il programma prevede circa sessanta appuntamenti, che hanno luogo tutti i giorni dalle 18:00 alle 24:00 nelle piazze e nei palazzi storici della città. Gli appuntamenti sono tutti gratuiti. Oltre alle numerose presentazioni di libri, il festival ospita incontri speciali con personalità di spicco, quali rappresentanti dello Stato, esponenti del mondo della cultura e della società civile. Gli incontri, aperti al confronto con il pubblico, si svolgono a più voci o sotto forma di intervista dialogata e diventano occasione per approfondire tematiche e raccontare testimonianze. Significativi sono i contributi di molti artisti, grazie ai quali Trame si arricchisce di spettacoli teatrali, concerti, proiezioni cinematografiche e mostre fotografiche. Nella fascia oraria dalle 10:00 alle 17:00 Trame offre inoltre laboratori gratuiti dedicati ai più giovani e ai professionisti del settore. Gli appuntamenti, in forma di seminario, approfondiscono il giornalismo d’inchiesta, i linguaggi della comunicazione e i linguaggi artistici.

 

Qui vi lascio il  Link del Programma 2017.

 

Per ulteriori informazioni potete visitare il sito www.tramefestival.it.

 

Un abbraccio e alla prossima e se andate all’evento fatemi sapere se vi è piaciuto, lasciando un commento!

 

Enisla Meca.

Rispondi