Category

Creatività

Category

Carissime amiche, era da tanto che sul blog non si parlava di creatività e “Fai da te“…ma quale periodo dell’anno, è più indicato per sprigionare la fantasia e gli “attacchi di arte”, se non il Natale?!

Eccomi quindi, pronta a raccontarvi passo dopo passo, come ho creato una ghirlanda di Natale, riciclando i tappi di sughero.

Qualche settimana fa, sistemando il garage, ho ritrovato un sacchetto pieno zeppo di tappi di sughero. Quando ero piccola li collezionavo,  e con il passare del tempo li ho conservati in attesa di un’idea che mi portasse a riciclarli per creare qualcosa di nuovo. Visto che lo scorso anno la mia ghirlanda si è rovinata, e  che sarei dovuta uscire per comprarne una nuova, ho deciso di  creare da zero la mia ghirlanda natalizia interamente in sughero.

OCCORRENTE:

Tanti tappi di sughero uguali tra loro! (io ho preferito quelli da spumante);

Colla a caldo;

Nastri colorati;

Cartone;

Raffia;

Forbici;

Fil di ferro;

Foglie di Alloro o Vischio;

TUTORIAL:

Sono solo pochi steps!

Il primo passo, è quello di creare su un cartoncino la sagoma rotonda della ghirlanda. Le dimensioni variano a vostro piacere… io l’ho ritagliata 25 x 25 cm. (Ricordate di scegliere un cartoncino abbastanza resistente, perché  altrimenti rischiate di romperla in men che non si dica). Se avete poca pazienza, in alternativa si può acquistare una sagoma per ghirlande in polistirolo già pronta.

Una volta ricavata la nostra sagoma,  facciamo una prova su come posizionare i tappi, e non appena sicuri che il numero sia sufficiente a ricoprire tutta la ghirlanda li  incolliamo con la colla a caldo.  Io ho creato due cerchi di tappi: il primo incollandoli  in verticale,  ed il secondo in orizzontale cioè alternando una testa ad un gambo. Sempre con la colla, decoriamo la ghirlanda con dei nastr,   foglie di Alloro e la raffia.

Infine, per poterla appendere, è necessario creare una sorta di uncino o un’asola, con il fil di ferro… (dipende da dove vorrete posizionarla).

Che ne dite? Vi piace?

PS.  Ho ancora tantissimi tappi da riciclare, se vi va…lasciate un commento con un’idea che vorreste vedere realizzata, e spero di potervi accontentare presto!

 

 

 

 

 

Vita Maria

Carissime lettrici… manca davvero poco alla notte più spaventosa dell’anno e sono sicura, che concorderete con me quando dico che:

Il trucco per la notte di Halloween è praticamente IMMANCABILE!

Eccomi dunque pronta a proporvi qualche soluzione make up…

lo scorso anno, se ricordate, ho creato un make up ispirato ai ragni e alle fobie; quest’anno invece, ho  deciso di proporvi ben due opzioni!

La prima opzione è un po’  più complessa e prevede anche la necessità di qualche accessiorio:  “lI coniglio” che ho pubblicato qualche giorno fa sul mio blog personale Miriana La Bella.

La seconda opzione è invece un trucco occhi semplice e veloce. Un trucco che si adatta facilmente a qualsiasi tipo di costume di Halloween.

Che ne dite? Proviamo a rifarlo insieme???

Tempo necessario:

Velocissimo, pronto in 12 minuti!

Occorrente:

1. Primer

2. Matita nera

3. Ombretto nero

4. Ombretto bianco

5. Ciglia finte

6. Pennello a setole larghe

7. Pennello a setole piatte

8. Ombretto glitter viola (che come saprete è un colore di gran moda per l’autunno-inverno 2018-2019)

Iniziamo:

1. Stendete sulla palpebra un primer e con un pennello a setole piatte applicate un color bianco acceso

2. Con un pennello a setole larghe iniziate a creare un smokey Eyes sui toni del nero, partite dalla parte finale dell’occhio e arrivate fino alla piega della palpebra

3. Con un pennello pulito sfumate entrambi i colori , cercando di creare un effetto omogeneo

4. Bella zona interna della palpebra applicate un ombretto glitter fucsia.

5. Con una matita nera contornate la parte inferiore dell’occhio, cercate di uscire leggermente fuori , in modo di sfumare con un pennello .

6. Applicate delle ciglia finte, per far sì che il trucco risulti il più “macabro” possibile…

ed il gioco è fatto!

Spero che questo tutorial possa esservi d’aiuto…e non dimenticate di usare gli hashtag #scrivereacolori, #makeupacolori,  e di taggarci se rifarete uno dei miei trucchi o qualche trucco particolare.

Buon Halloween a tutti e al prossimo articolo,

Miriana .

Carissime amiche, non è mia abitudine scrivere di moda, ma oggi faccio una piccola eccezione, perché voglio parlarvi di un accessorio che A-D-O-R-O!

LA BORSA IN PAGLIA DECORATA

Basta dare uno sguardo online, ma anche in giro per i negozi… e si intuisce subito che uno dei “Must have” dell’Estate 2018 è senza dubbio la borsa in paglia.

Semplice, con applicazioni in merletto, con patch,  pon pon di lana,  adornata di coloratissimi  foulard di seta o con scritte…  Insomma gli stilisti  per questa stagione estiva 2018, si sono divertiti a reinventare questo accessorio veramente in tutte le salse!

Durante il mio ultimo viaggio a Madrid di cui vi ho parlato qualche settimana fa, ne ho comprata una da “Primark”… economica, spiritosa e soprattutto coloratissima!

Borsa in paglia con pon pon di lana colorati. Must have moda estate 2018

Guardandola bene,  mi sono resa conto che è anche molto facile da rifare… per questo ho deciso di darvi alcuni consigli per poter creare la vostra borsa, unica e per presentarvi nuovamente un’amica del blog: la “Marbet due“.

COME DECORARE UNA BORSA:

Per rifare la mia… basta veramente poco: Colla a caldo, lana, cartone e tanta creatività!

Su Internet ci sono centinaia di video che spiegano come fare in modo semplice  “una pioggia di pon pon” .

E per la scritta, basta scrivere con la colla a caldo la parola desiderata ed appoggiarci velocemente del cordoncino colorato, seguendo il percorso creato con la colla.

Se volete decorarla  invece con della stoffa, vi consiglio prima di comprare l’occorrente, di chiedere a casa;  spesso le mamme o le nonne conservano ritagli di stoffe, merletti e nastri… in questo modo, oltre a risparmiare, potrete anche riciclare…ed aiutare l’ambiente.

In caso non abbiate l’occorrente desiderato… nei “Marbet point” troverete tutto il necessario per sprigionare la vostra creatività!

Tra i vari prodotti che l’azienda commercializza,   io adoro in modo particolare le  Patch“. Sono tantissime e potete visionarle direttamente da casa  attraverso il ricchissimo catalogo online… 

Io mi sto divertendo a decorare una  borsa che ho trovato in cantina qualche anno fa, proprio inserendo la “Rosa grande con boccioli” della Marbet.

Per qualsiasi dubbio oltre al servizio di Instant chat del sito, vi consiglio di scrivere all’azienda tramite Facebook, troverete sempre qualcuno pronto a soddisfare ogni dubbio.

Vi piace???

(Se vi va di leggere  gli altri articoli in cui parliamo della Marbet ecco il  link  -> ARTICOLI MARBET <-)

Che aggiungere?

Aspettiamo di vedere le vostre creazioni… inviateci le vostre foto e/o taggateci sui social. Vi ricordo che il nostro hashtag è #scrivereacolori  😉

Alla prossima,

Vita Maria

 

Caccia alle uova di Pasqua, ecco come organizzarla in modo semplice, anche per i più piccoli!

Cari amici di Scrivere a Colori, oggi vi parliamo della “Caccia alle Uova di PASQUA”, una tradizione pasquale che arriva dal Nord Europa  e che si è rapidamente diffusa oltreoceano, in numerose varianti.

Io ho iniziato a farlo sin da quando Emma (la Grande) era piccina piccina, ed ho imparato con il tempo come farla al meglio anche per i più piccoli.

OCCORRENTE:

  • spazio/ambiente all’aperto o circoscritto in casa;
  • cestini;
  • uova colorate o di cioccolato, ma anche regalini per le varie tappe.

Vediamo come organizzarlo…

La “caccia alle uova di Pasqua”  è un momento ludico divertente non solo per i bambini, ma anche per i genitori e i parenti che assistono all’evento e lavorano ai preparativi.

All’apparenza può sembrare difficile organizzarla ed invece è molto semplice, bisogna nascondere delle piccole uova di cioccolato, per il giardino o nei vari oggetti all’interno di casa, organizzando un percorso interattivo, fino ad arrivare al tesoro.

Se i bambini sono solo i vostri figli, come nel mio caso, vi consiglio di non farlo come gara ma solo come gioco, e quindi di mettere due cioccolatini per ogni posto così avranno un numero di cioccolatini uguali e soprattutto di mettere a disposizione due tesori.

In questo modo sicuro eviterete tanti litigi e pianti inutili.

Nel caso, ci sono tanti bambini di età diversa, dovrete invece disseminare i vari cioccolatini in vari punti, calcolando le diverse difficoltà in base ad età e numero partecipanti.

Per evitare che diventi un caos totale è bene dividere i bambini in gruppi, assegnando un simbolo o un colore, per identificarli, a cui corrispondono le diverse uova.

Se i bambini sono piuttosto grandicelli, potete rendere il gioco un po’ più interessante inserendo  anche veri e propri enigmi, per trovare via via il numero massimo di uova.

Naturalmente chi trova il tesoro vince!

Ma attenzione, in una caccia alle uova, nessuno può perdere davvero; perciò vi consiglio di mettere a disposizione anche dei tesori alternativi, per non lasciare scontenti anche i gruppetti che non hanno trovato il tesoro.

La Sorpresa:

Noi come sorpresa  mettiamo le uova grandi  di cioccolata, ma voi potete scegliere a piacere.

Alla Prossima da Enisla Meca!

San Valentino, la festa degli innamorati!

Molti, pensano che sia solo una giornata volta al consumismo e poco ai sentimenti, io dico NO!

Ognuno la vive a suo modo… chi va a cena fuori, chi si scambia regali costosi, chi semplicemente dedica un po’ di tempo in più alla sua dolce metà e chi, invece,  boicotta la ricorrenza e passa una giornata come tante altre.

Secondo me è bello che si dedichi una giornata all’Amore… magari il problema non sta nel festeggiare o meno, ma sul come festeggiare!

Ecco alcune idee per passare una bella serata romantica in modo “low cost”

Preparare una cena romantica a tema “Amore”

Ci capita spesso di organizzare cene, anche con amici, e passare una bella serata in armonia anche se non si è da soli.

In quel caso,  i dettagli prendono valore e sono loro che renderanno magica la cena.

-Preparare con cura la tavola, concentrandosi sul centro tavola, i tovaglioli e magari usando piatti e stoviglie che non si usano usualmente.

-Studiare un menù a tema (ecco un bellissmo Esempio);

-Scegliere un buon vino per accompagnare i piatti;

-Lasciare indietro negatività e problemi e gustarsi la cena con spensieratezza !

Una serata You & Me

Vestirsi eleganti, seducenti, entrare nello spirito di San Valentino.

Preparare una carrellata di video e foto da vedere per ricordare tutti i momenti passati insieme, creare qualche sorpresa romantica “Fai da te”! (i piccoli gesti sono sempre quelli più apprezzati!)

Ecco un piccolo oggetto che ho regalato al mio Lui, qualche anno fa:  

Una semplice molletta di legno, dipinta con degli smalti per unghie colorati, decorata però con tanto amore!

Che ve ne pare? Al mio ragazzo è piaciuta molto…

FILM ROMANTICO INSIEME a tutta la famiglia

Non c’è nulla  di più bello di stare accoccolati sul divano a guardare un bel film, vero?

Unico problema è che noi donne amiamo le storie struggenti… amore tormentati, film dalla lacrima facile, e spesso i nostri uomini si annoiano, e dopo 5 minuti ci abbandonano.

Per San Valentino quindi, nella scelta del film da vedere cerchiamo di metterci nei loro panni e scegliamo una pellicola che possano amare anche loro.

Ecco 5 titoli di film romantici, ma non troppo… da poter vedere senza sentire lamentele!

  1. Come lo sai?  (2010 – James  L. Brooks)
  2. Il lato positivo  (2012 – David O. Russell)
  3. La bella e la bestia (2017 – Bill Condon)
  4. Ghost (1990 – Jerry Zucker)
  5. Titanic (1997 – James Cameron)

Che aggiungere?!

Buona festa degli innamorati a tutti voi lettori…

Vita Maria 

Carissimi lettori, eccoci ancora una volta a parlare di uno dei prodotti MARBET Due: le “Babette soft”.

Queste morbidissime calze, ideali da indossare a casa nelle stagioni fredde, sono totalmente personalizzabili.

Io ho deciso di decorarle e regalarle al mio cuginetto la notte di S. Silvestro. (Un piccolo pensiero, perfetto per lui che corre a casa sempre a piedi scalzi, per la disperazione dei suoi genitori!).

 

Come è ben spiegato sul packaging del prodotto, per renderle antiscivolo, basta decorare la suola con l’erogatore di colore che è incluso nella scatola,  e lasciare asciugare lontano da fonti di calore per circa dodici ore.

 

Mi sono divertita da matti a decorare le calze… il procedimento è molto semplice:

  1. Inserire all’interno della calza, la forma rigida in cartone che è inclusa nella scatola,  in modo che si abbia una superfice abbastanza stabile per poter decorare;
  2. Disegnare con l’erogatore delle forme a piacere o delle scritte;
  3. Lasciare asciugare per circa 12 ore;
  4. Ripetere il procedimento per la seconda calza….

e…voilà! Calze  pronte per l’uso, o per un simpatico regalo.

Le calze che regalerò al mio cuginetto, sono rosse  come avrete visto, ed  ho usato per le decorazioni i tipici colori delle festività: bianco glitter, oro, e verde. In realtà i colori disponibili  sia delle Babette che dei colori sono tantissimi.

Il mio unico consiglio, è quello di riscaldare leggermente l’erogatore del colore prima dell’uso, perché con le basse temperature, i miei colori erano diventati troppo densi e per una migliore definizione dei decori è bene che  escano fluidamente.

Stavo dimenticando una COSA IMPORTANTISSIMA…le Babette sono lavabili anche in lavatrice!

Cosa aggiungere? Questo è il terzo prodotto della MARBET DUE che ho il piacere di recensire, e devo dire che ogni prodotto riesce a sorprendermi! Vedo questa azienda come un grande amico con cui divertirsi e creare,  e allo stesso tempo  un  maestro sempre  pronto ad aiutarti a risolvere qualche problema.

ECCO IL LINK ALLE ALTRE RECENSIONI DEI PRODOTTI   -> MARBET

Avete ancora qualche giorno di tempo per acquistare le “Babette soft” , vi sono tantissimi Marbet point, sparsi per  l’ Italia!

Penso possa essere bello, regalarle ai più piccoli   (e non solo) il giorno dell’epifania piene di caramelle e piccoli regalini…

Se vi va seguiteci anche su Instagram  dove posteremo le foto delle Babette soft non appena consegnerò il regalo!

Mi auguro sia un “Happy 2018” per tutti noi, specie per voi che ci leggete assiduamente;

A presto,

Vita Maria

 

 

Carissimi amici, pronti alla notte più spaventosa dell’anno? Come festeggerete Halloween?

Io solitamente organizzo una cena a casa, per questo mi è sempre piaciuto stupire gli invitati con qualche addobbo a tema.

Ecco qualche idea “Fai da te”, per rendere la casa davvero spaventosa!

  1. L’albero dell’orrore;
  2. Candele insanguinate;
  3. lanterne spaventose.

OCCORRENTE

  • candele bianche;
  • candele rosse;

 

  • Ramo di albero secco;
  • cartoncini colorati;
  • pennarelli colorati;
  • bustine di carta;
  • caramelle;

 

  • carta velina (la trovate spesso anche nelle scatole delle scarpe);
  • colla vinilica;
  • acqua;
  • vasetti di vetro (vanno benissimo quelli delle marmellate, o degli omogenizzati);
  • pennello;
  • dei lumini;

 

PROCEDIMENTO

Per fare le candele insanguinate, basta accendere la candela rossa e facendo attenzione a non sporcare nulla, far gocciolare la cera rossa su quella bianca, così da riprodurre l’effetto delle colature di sangue. Sono semplicissime ma di grande effetto e sono l’ideale per il centro tavola della cena.

 

Anche realizzare l’alberello dell’orrore è molto semplice…

Prendere un ramo secco non troppo alto e fissarso ad una base.  Successivamente ho ritagliato e colorato delle sagomine: fantasmini, pipistelli, streghe, zucche e qualsiasi altra cosa possa richiamare il mondo dell’orrore. Fissare le sagomine e incastrare tra i rami delle piccole  buste di carta o  in alternativa dei piccoli secchielli. Le mini bustine, sono state precedentemente riempite di caramelle… un piccolo cadeaux per i bambini che suoneranno alla porta chiedendo: “Dolcetto o scherzetto?”

Tra una candela ed un’altra, disporrò anche delle piccole lanterne… basta diluire un po’ di colla vinilica con dell’acqua e incollarne due o più strati sul barattolino. Non appena asciutto (ci vorrà qualche ora)  disegnare con un pennarello le sagomine e colorarle.

In fine disponiamo un lumino all’interno ed il gioco è fatto!

Io mi sono davvero divertita ad ideare questi  piccoli addobbi…  inoltre ricordate “The creativity box“? Ho usato alcuni dei tanti materiali che ho trovato nella box di Settembre…  come la colla a caldo, la colla vinilica ecc  ecc. Seguo spesso la loro pagina Facebook…e ogni volta che leggo un loro post sono sempre più curiosa! Chissà cosa ci sarà all’interno della scatola di Novembre?!!

Spero vi siano piaciute le mie creazioni, aspetto di vedere le foto delle vostre case addobbate a tema HORROR!

Vita Maria

Ciao cari amici di scrivere Scrivere a Colori tra un po’ sarà Halloween una Festa popolare di origine celtica, oggi tipica degli Stati Uniti e del Canada, che si celebra la notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre con scherzi e travestimenti macabri e portando in processione zucche intagliate e illuminate all’interno.

Come si dice in questa festa, “dolcetto o scherzetto?” e noi di scrivere a colori rispondiamo con dolcetto, con i biscotti di pasta frolla e pasta di zucchero a forma di fantasmini, zucche pipistrelli ecc ecc

 

Ecco la ricetta della nostra collaboratrice.

Ingridienti

Per fare i biscotti di hallowen
300 g di farina
150 di burro
100g di zucchero
1 uovo
Una bustina di vanillina

Procedimento:
Impastare tutti gli ingredienti insieme.

Una volta impostato il tutto, stendere l’impasto e prendere delle formine, si possono usare anche quelle ad espulsione, iniziate divertirvi a fare le formine. Una volta fatte tutte le forme, cuocere i biscotti a 170 gradi e quando i biscotti sono ben dorati sono pronti per essere decorati.
Una volta raffreddati, prendere della pasta di zucchero già pronta, stenderla è fare le formine, usate però le stesse che avete fatto i biscotti, successivamente incollare la pasta di zucchero usate con della gelatina alimentare, per fare gli occhietti usare un pennarello alimentare. Ed ecco che i biscotti sono pronti per essere mangiati!

Fare questi biscotti con i vostri bambini può essere una scusa per stare insieme divertendovi!Adesso non vi resta che esprimere la vostra creatività, divertendovi con i vostri bambini!

Vi è piaciuta la ricetta della nostra collaboratrice Lucia? Se su lasciate un commento, grazie e alla prossima ricetta!

Carissimi lettori bentrovati!

Oggi voglio parlarvi di un prodotto davvero originale, “The creativity box”.

“The Creativity box”, è la prima scatola a sorpresa dedicata alla creatività e al mondo dell’artigianato MADE IN ITALY.

In realtà l’idea di una scatola così, nasce in America, ma visto il grande successo oltreoceano, è “sbarcata” presto anche in Italia grazie ad un team di appassionati facente parte del network Giancl Manufatti – Il mondo dell’artigianato!

Come anticipato un po’ dal nome, l’idea che hanno avuto è quella di donare a chi sottoscrive il contratto di abbonamento, la più pura e puerile delle emozioni: la sorpresa.

Sì perché di mese in mese, un team ad hoc sceglie e prepara con cura, degli oggetti, dei materiali e degli attrezzi, sempre diversi, che saranno il contenuto mensile della scatola, studiati per mettere in moto la creatività di chi la riceve.

Abbonarsi è semplice, basta andare sul sito, https://www.thecreativitybox.it/index.php/abbonati e scegliere la voce che più si ritiene conveniente.

L’abbonamento sottoscritto può essere mensile, semestrale o annuale, e non vi è rinnovo automatico! (Ma vi assicuro che dopo aver provato per qualche mese… sarà piacevole e conveniente sottoscrivere il contratto).

Bella com’è…io sto pensando alla Creativity box, anche come regalo.

Tra qualche mese sarà Natale, ergo STRESS regali. Ma avendo delle amiche pazze per il “fai da te”, credo che non possa esistere regalo migliore!

Regalando “The Creativity box”, non si regala solo una scatola piena di prodotti (anche costosi), ma un’esperienza, un momento di libertà, la possibilità di pasticciare e tornare bambini, e la possibilità di far uscire la parte geniale di ognuno di noi.

Nella mia creativity box di Agosto…

Ho trovato tantissime cose…perle, fili colorati, colla vinilica, colori e tra le altre cose… il mio attrezzo preferito! Una pistola Termocollante.

la scatola per lo sviluppo della creatività. colla,fili, colori,perle e tanto altro

“The Creativity box” ha anche una pagina Facebook https://www.facebook.com/thecreativityboxofficial/, dove troverete tanti contenuti interessanti, video, idee, consigli utili e news sulle scatole. Inoltre potrete contattare facilmente lo staff , che sarà velocissimo a rispondere ad ogni dubbio e a darvi tutte le informazioni richieste.

Che aspetti? Pensa fuori dalla scatola anche tu, come quelli di “The Creativity box” e come le migliaia di persone che hanno già sottoscritto l’abbonamento (che oltretutto è economicamente vantaggiosissimo). Il prezzo della scatola è soltanto di €14,90, ma il risparmio aumenta sottoscrivendo l’abbonamento.

Io mi sono già messa all’opera…non voglio ancora rivelarvi cosa ho in mente di creare e chi coinvolgere…ma non appena possibile pubblicherò sulla nostra pagina Facebook, il lavoro terminato 😉

Come saprete ormai, amo la creatività in tutte le sue forme…e questa scatola è davvero un taccasana per spronare l’inventiva.

Che ne pensate? Io sono felicissima di aver conosciuto questo prodotto!

A presto,

Vita Maria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: