Ad
Ad
Ad
LifeStyle

Festa del Papà:Storia ed attualità!

Pinterest LinkedIn Tumblr

Oggi cari amici di scrivere a colori è la festa del papà,una ricorrenza molto sentita nel nostro paese.

Nel nostro blog vi parleremo delle sue origini.

STORIA

La prima volta documentata, in cui fu festeggiata sembrerebbe essere il 5 luglio 1908 a Fairmont, presso la chiesa metodista locale.

La prima a sollecitarne l’ufficializzazione fu la signora Sonora Smart Dodd che, ispirata da un sermone ascoltato durante la Santa Messa, organizzò una festa il 19 Giugno 1910 a Spokane, Washington, per celebrare il padre che aveva combattuto nella guerra di secessione americana.

Negli stati uniti e nei paesi che seguono l’influenza americana, viene festeggiato il 10 giugno.

In Italia, come in altri Stati di tradizione cattolica, la festa del papà viene festeggiata il giorno di San Giuseppe.

Il padre putativo di Gesù, considerato come papà e marito devoto per eccellenza, secondo la tradizione popolare protegge gli orfani, le giovani nubili e i poveri.

Nel resto del mondo la Festa del Papà assume significati differenti; in Russia, ad esempio, viene celebrata come la festa dei difensori della patria.

 In Thailandia la festa coincide con il compleanno del defunto sovrano Rama IX, venerato come padre della nazione, mentre in Danimarca la festa cade il 5 giugno, nel giorno dedicato alla Costituzione.

In altri Paesi, come la Germania, la festa cade nel giorno dell’Ascensione. Viene chiamata Männertag Herrentag -ovvero “giorno degli uomini”, intesi come maschi-, e secondo la tradizione, dall’Ottocento a oggi, comitive di uomini spingono un carretto pieno di bevande alcoliche che i malcapitati saranno ‘costretti’ a bere per poi ritrovarsi, inevitabilmente, ubriachi in giro per la città.

CURIOSITà

In Francia, i piccoli regalano una rosa rossa ai loro papà e una rosa bianca a quelli che purtroppo non ci sono più, ma sono ancora vivi nel cuore dei figli.

In Inghilterra invece si ha una sorta di ‘San Valentino dei padri’, che vengono celebrati con fiori, dolci e cioccolatini.

Nell’ America del sud si accendono diversi falò nelle città e si sfidano i papà a superarli con un salto.

In Germania, i padri vengono trasportati su uno o più carri trainati da buoi per le vie delle città.

In Italia ci sono due tipiche manifestazioni, che si ritrovano un po’ in tutte le regioni d’Italia sono: i falò e le zeppole.

Il falò, ha origini pagane, perchè questa festa cade nel giorno dell’equinozio di primavera, dove i contadini bruciano i residui del raccolto accendendo spettacolari falò, quando il fuoco sta per spegnersi, alcuni lo scavalcano con grandi salti, e le vecchiette, mentre filano, intonano inni per San Giuseppe.

Questi riti sono accompagnati dalla preparazione delle zeppole, le famose frittelle, che pur variando nella ricetta da regione a regione, sono il piatto tipico di questa festa.

Enisla Meca

 

Author

Enisla meca Founder e CEO di "Scrivere a colori"

Write A Comment

festa-del-pap-storia-ed-attualit-8902-scrivere-a-colori