Tutto quello che c’è da sapere sulle bottiglie di Plastica!

Le bottiglie di acqua di plastica sono uno dei mali dei nostri tempi, che ci piaccia o no dobbiamo prenderne atto. Quando ero bambina a casa ricordo girare bottiglie di acqua sia naturale che frizzante di vetro, poi è stata la volta della comparsa sempre maggiore di bottiglie di plastica, fino alla quasi scomparsa delle bottiglie in vetro.

L’ Italia è la nazione europea dal maggiore consumo di acqua in bottiglia, ma è recente la diffusione della notizia che le bottiglie di plastica non siano poi così sicure. Possono davvero staccarsi delle microparticelle della bottiglia e finire nell’acqua?

La risposta è sì. Alle alte temperature microparticelle delle bottiglie in PET possono disciogliersi nell’acqua che contengono, per questo in ogni bottiglia compare la dicitura “tenere lontano da fonti di calore, in un luogo asciutto al riparo dalla luce solare”.

Numerosi studi condotti su campioni di acqua hanno evidenziato la presenza di particelle di sostanze che alla lunga sono nocive per l’organismo di anziani e bambini. Questo avviene perché spesso le regole di stoccaggio e trasporto non vengono rispettate, a discapito del consumatore.

Ma sapete cosa vuol dire PET? Le materie prime che compongono il PET derivano dal petrolio greggio; questo tipo di plastica è caratterizzata dall’elevata facilità di lavorazione del materiale. La data di scadenza sulla bottiglia indica appunto la maggiore deteriorabilità dell’involucro, della bottiglia, quindi della maggiore facilità di contaminazione del prodotto all’invecchiare della plastica contenitiva.

Ricordate inoltre di non riutilizzare le bottigliette di plastica , sia perché diventano un grande ricettacolo di germi, sia perché il riutilizzo di un materiale nato come usa e getta, può modificarne le caratteristiche permettendo che particelle di plastica entrino a contatto ol cibo con maggiore facilità.

Le bottiglie di plastica, come tutta la plastica in generale, sono un enorme problema per il nostro ambiente, un uso cosciente del PET è fondamentale in tempi in cui l’incremento dei consumi non rispetta le risorse del pianeta. A livello ambientale, l’inquinamento da parte del PET avviene sia in fase di smaltimento che in fase di produzione.

Il calore derivante dall’ustione delle plastiche che non diventa  energia si trasforma in inquinamento termico, quello che provoca il pericoloso innalzamento delle temperature; la plastica non essendo degradabile se viene abbandonata nell’ambiente permane in esso costituendo un pericolo per la flora e per la fauna.

Un uso consapevole può ridurre il problema anche se non può eliminarlo, pensiamoci, meglio la praticità o la salute nostra e del nostro ambiente?

Autore dell'articolo: Enisla Meca

2 commenti su “Tutto quello che c’è da sapere sulle bottiglie di Plastica!

    Mamma Avvocato

    (22/10/2018 - 14:31)

    Mio marito, che nel campo dell’uso di prodotti in plastica ha anche lavorato, me lo ha sempre detto e, infatti, noi non le usiamo, salvo casi eccezionali. In acuto, borraccia in alluminio con acqua di rubinetto!

Rispondi